Capsule Nespresso Borbone

Il famosissimo standard Nespresso sponsorizzato in tutte le TV mondiali dal celebre attore George Clooney è ormai mercato libero e le torrefazioni d'Italia si sono mosse nella direzione delle compatibili, come la famosa torrefazione napoletana che ha appena introdotto le sue Capsule Nespresso Borbone compatibili che vedono tra le miscele prodotte nello standard compatibile la qualità Blu.

Le capsule Nespresso Borbone compatibili presentano la miscela più venduta dalla

torrefazione contenente caffè di qualità Robusta, dalla tostatura elevata e dalla macinatura equilibrata, come il vero caffè Napoletano.

 

La capsula è coperta da un brevetto di Borbone e la sua forma è simile a quella originale di Nespresso quanto basta per renderla perfettamente compatibile ed utilizzabile su macchine originali Nespresso, De'Longhi, Krups etc.

Questo brevetto sulle capsule nespresso borbone fa pensare ad una prossima uscita di una macchina da caffè compatibile con lo stesso standard, ma che segua gli accorgimenti della capsula brevettata quanto basti per rendere esclusivo l'utilizzo sulle stesse macchine di questa capsula e non di tutto il mercato compatibile.

La capsula infatti mostra una sporgenza sul fondo che sarà sicuramente la parte coinvolta nella realizzazione di una nuova macchina da caffè, ovviamente marcata Didiesse, l'azienda produttrice di macchine da caffè che collabora a stretto contatto con Borbone per tutti gli standard compatibili fin'ora realizzati.

Le capsule Nespresso Borbone, sono solo uno degli standard realizzati e distribuiti sul mercato, esistono decine di brevetti già immessi sul mercato e altrettanti in attesa di approvazione dei vari test qualitativi.capsule nespresso borbone

La "liberazione" del brevetto Nespresso ha fatto in modo che tutte le aziende operanti nel settore del vending avessero spazio necessario per sviluppare un nuovo business improntato esclusivamente sulla produzione e non più sulla gestione, quindi fornitura di macchine da caffè e rispettive scatole di capsule a seguito. 

Questo ha dato respiro ai gestori riducendo gli investimenti sui macchinari da noleggiare o fornire in comodato d'uso gratuito, riducendo il prezzo del caffè per i clienti e soprattutto è stato possibile studiare un prodotto dal target qualitativamente alto da poter affiancare alle capsule originali Nespresso.